Clown in Corsia

TUTTI I NOSTRI PROGETTI

Una delle finalità cardini della Federazione Vip Italia e di tutte le associazioni federate è quella di promuovere attività di volontariato clown in strutture pubbliche e private, nonché in tutti quei luoghi in cui sia presente uno stato di disagio fisico o psichico, oltre che a portare l’attività dei volontari-clown in Italia e nel Mondo, promuovendo la pedagogia del Circo Sociale e la Clownterapia, senza discriminazioni di sesso, etnia, religione e credo politico.I progetti in ambito socio-assistenziale hanno notevole rilevanza per l’Associazione Vip Italia, sia in termini numerici, sia per l’impatto sociale; essi comprendono una serie di interventi che coinvolgono in primo luogo i bambini ospedalizzati, insieme agli adulti, e ove possibile, il personale  ospedaliero. 


 VIP Italia Onlus è presente in oltre 60 Ospedali in Italia tramite il progetto “Clown in corsia”.

Circa 4.400 volontari-clown si recano settimanalmente a prestare servizio di animazione clown nei reparti ospedalieri, sia nelle pediatrie sia nei reparti di adulti ed in altre strutture socio-sanitarie del territorio italiano e san marinese (quali residenze per anziani, RSA, case di accoglienza per minori e disabili).

Nel 2017, VIP Italia Onlus ha prestato piu’ di 115.000 ore di servizio mediante i suoi volontari.

 

   

 

     

I Valori VIP Italia

Lo spirito clown
Riscoprire il bambino interiore, sviluppare la fantasia, la creatività, la capacità di vedere il positivo delle cose, la gioia, l’armonia, l’apertura, l’accettazione e altre emozioni positive. Sono queste le qualità che ci permettono di diventare “portatori di gioia”, che rendono capaci di trasformare l’atmosfera dei luoghi in cui c'è disagio e di stimolare nelle altre persone gli stessi sentimenti che ci animano.
Federazione ViviamoInPositivo VIP Italia ONLUS - Via Giacinto Pacchiotti 79 - 10146 Torino (TO)
www.vipitalia.org - E-mail: direttivo@vipitalia.org - codice fiscale: 97639380019
Iscrizione al Registro Regionale del Volontariato con Determinazione n.126 del 23/06/2006